Inauguro il mio blog con un argomento a cui tengo tantissimo, la community di WordPress e i suoi WordCamp.

Si è concluso il mio secondo anno di partecipazione ai WordCamp e alla community (se vogliamo essere precisi ho iniziato nel 2017 con il WordCamp Roma, ma quello è stato solo un assaggio che mi ha avvicinato alla community) e devo dire che la mia vita è cambiata sia dal punto di vista professionale che personale.

Prima di iniziare a frequentare il Meetup WordPress di Roma, la  difficoltà maggiore era trovare persone che facevano il mio stesso lavoro e avere la possibilità di confrontarmi, cosa sempre utile per crescere, inoltre ero un timido (e lo sono tutt’ora) per cui interagire con altre persone mi è sempre stato difficile.

La scoperta della comunità italiana di WordPress mi ha fatto conoscere un mondo e incontrare le persone fantastiche che ne fanno parte e che ormai considero la mia seconda famiglia.

Parlando un giorno con la mia amica Giorgia Castro del perché partecipiamo, mi ha evidenziato un fatto ovvero che con gli “amici di  WordPress” potremmo parlare per ore e trovare costantemente nuovi argomenti perché abbiamo tantissimo in comune.

Il 2019 è stato un anno impegnativo, ho partecipato a 3 dei 5 WordCamp che si sono svolti in Italia, tutti seguiti da volontario.

 

WordCamp Torino

WordCamp Torino 2019

Tante persone mi chiedono perché faccio questi viaggi per partecipare ai WordCamp. Rispondo inizialmente per imparare cose nuove (perché nei Contributor Day e nei WordCamp si impara di più che frequentando dei corsi), ma adesso sono arrivato a questa risposta: perché contribuisco a WordPress e rivedo gli amici, e il WordCamp Torino 2019 è stato un esempio.

Ho partecipato al WordCamp di Torino come volontario fotografo e devo dire che è stata una esperienza vera: sono stato l’unico fotografo per la giornata del sabato e di questo devo dire grazie agli organizzatori per la fiducia che mi hanno concesso.

Si è trattato di una esperienza incredibile, perché ho incontrato tante persone, ma i miei ricordi più belli sono riassunti in due foto: quella con le amiche Polyglots Mina, Laura, Alice e Lidia, e la foto mia con Nando Pappalardo, CEO di YITH, al quale devo moltissimo perché Your Inspiration Web, famosa community italiana dedicata al mondo del Web Design, è stata una vera e propria miniera di informazioni quando ero agli inizi e mi ha fatto crescere professionalmente.

Polyglots della Community italiana di WordPress

Nando Pappalardo

 

WordCamp Verona

WordCamp Verona 2019

Il secondo WordCamp a Verona, anche questo vissuto come volontario fotografo, è stato uno dei più belli perché ho potuto vedere due amiche, Valentina e Martina, fare le speaker per la loro prima volta e sono state bravissime, ma è anche uno dei WordCamp a cui sono maggiormente legato perché l’ho visto crescere con me, inoltre con alcuni dei membri della community veronese ho i maggiori legami tanto da sentirci quasi quotidianamente, vero Carola e Giorgia?

Il Contributor Day è stato particolare e difficilmente potrò dimenticarlo perché sono stato lead del tavolo Supporto e sempre qui sono stato nominato GTE dei Polyglots.

 

WordCamp Milano

WordCamp Milano 2019

Anche il terzo WordCamp, quello di Milano, l’ho vissuto da volontario ma stavolta sono stato Room Manager alla mattina e Time Keeper di pomeriggio. Sapete quando si dice fare le cose in grande? Ecco, il WordCamp Milano è questo! L’aspetto bello è stato il ritrovare le persone viste il mese prima al WordCamp Verona e continuare nei discorsi in stile “Dove eravamo rimasti” come se niente fosse, è questa una delle caratteristiche di chi partecipa alla Community di WordPress.

 

WordCamp Bari…a cui non ho potuto partecipare

Ecco, uno dei dispiaceri dell’anno che si è concluso è stato il non poter partecipare al WordCamp Bari: sfortunatamente in quel periodo ho avuto dei problemi lavorativi per cui ho dovuto fare una scelta molto sofferta e rimanere a Roma, per cui non ho potuto incontrare gli amici della community pugliese che ho apprezzato nel canale Theme Help che spero riprenda presto l’attività. Quanto ho “rosicato” nel non poter partecipare è riassunto nel post di Laura Sacco su Facebook:

 

 

Il 2019 in breve

  • Ho partecipato al Meetup WordPress di Roma di cui recentemente sono stato nominato co-organizzatore.
  • Ho partecipato a 3 dei 5 WordCamp italiani.
  • Sono stato lead del tavolo Supporto al Contributor Day del WordCamp Verona.
  • Sono stato volontario ai WordCamp Torino, Verona e Milano.
  • Ho iniziato a gestire le riunioni dei Polyglots.
  • Sono stato scelto come referente per la traduzione dell’Handbook per il gruppo Supporto.

e altro ancora che sinceramente non ricordo, forse faccio troppo, ma non sono minimamente pentito.

Partecipare ai WordCamp ha ovviamente un costo, ma alla fine viene sempre ripagato per il bagaglio di apprendimento e di emozioni che si riporta a casa e che ti dà energie per continuare il lavoro in attesa del successivo WordCamp.

 

Ringraziamenti

Devo ringraziare diverse persone, scusatemi se salto qualcuno ma siete tanti:

  • Per primi dico grazie ai Polyglots, in particolare a Laura Sacco, Alice Orrù, Lidia Pellizzaro, Mina Allegretta, Luisa Ravelli e Paolo Valenti (super Wolly): da tutti ho imparato qualcosa e li ringrazio sempre per avermi accolto.
  • Facendo parte della community romana, devo ringraziare Antonello Crescenzo, Daniele Scasciafratte, Eugenio Petullà e Francesco Barberini.
  • Grazie a Giorgia Castro, una super amica che nel 2019 è stata organizer in 3 WordCamp e quest’anno sarà lead del WordCamp Verona: sono onorato di averla come amica.
  • Grazie a Carola Speri e Cristiano Zandonà, che ho incontrato al primo WordCamp Verona ma che sembra di conoscerli da una vita e con i quali potrei parlare per ore e non annoiarmi mai.
  • Un grazie particolare a Valentina Azzi per esserci sempre e per i consigli quando ho dei problemi sui siti… e per reggere le mie chiacchiere.
  • Grazie a Cristiano Zanca e Rosetta Facciolini per la fiducia che mi avete dato nell’aiutarvi per il lavoro del canale Supporto.
  • Grazie a Severino Ciancio con cui condivido il fatto che siamo entrambi malati di WordCamp… e me ne ha fatto accorgere.
  • Grazie alla Community pugliese, in particolare a Maria Laura Scarnera e Francesco di Candia, ma ovviamente devo citare Antonio Trifirò, Marco De Sandro, Michele Conversano e Francesco Cozzi.
  • E per finire, grazie a chi ho dimenticato di elencare, perché ci siete sempre e quando vi incontro c’è sempre un sorriso o una battuta, e si riprende a parlare come se fossero passati giorni dall’ultima volta che ci siamo visti… e invece sono passati mesi.

 

E adesso il 2020

Il 2020 sarà un anno impegnativo dal punto di vista lavorativo, mi aspettano sicuramente almeno 2 WordCamp, Torino e Verona, a cui non posso mancare.

Come proposito per il 2020 c’è l’idea di candidarmi come speaker a un WordCamp, e devo dirlo: mai avrei pensato a una ipotesi del genere fino a un paio di anni fa, perché a causa della mia timidezza parlare in pubblico è sempre stato un problema ma adesso mi posso fare coraggio perché davanti avrò amici che non si mettono a giudicare ma sono sempre pronti a supportarti e incoraggiarti.

Ci vediamo tra poco più di 4 mesi al primo WordCamp, quello di Torino: io ci sarò, e voi?